Rassegna stampa

Rassegna stampa 2016

  • 02/07/2016 - CAPITAL

    BANCA DEL FUCINO PUNTA SUL PRIVATE BANKING PER CRESCERE E RAFFORZARSI

    Banca del Fucino è la più antica banca romana privata. E una delle pochissime banche di famiglia sopravvissute al processo di consolidamento dei settore. «Non per questo», dice il direttore generate, Giuseppe DI Paola, «ci sentiamo dei panda. Tutt'altro. Il fatto di essere una banca posseduta al 100% dalla stessa famiglia sin dalla sua nascita, rafforza l'immagine di solidità e indipendenza ed esercita una forte attrattiva sul mercato. In questi ultimi anni bisogna garantire livelli di patrimonializzazione sempre più elevati e nello stesso tempo presidiare efficacemente i rischi. Ed è questo che stiamo facendo grazie a un orizzonte di mercato di medio-lungo periodo, anche per rispondere alle misure previste dalla vigilanza europea che sono sul tavolo di tutte le banche». Ed è appunto con quest'ottica strategica che da poco più di un anno Banca del Fucino ha deciso di puntare sul private banking e di dotarsi di una divisione dedicata alla clientela Hnwi: per accedervi bisogna avere un patrimonio superiore al milione di euro, immobili esclusi.

    Download
  • 27/06/2016 - Affari Finanza

    Portfolio Advisory in stile anglosassone - scheda

    Fondata a Roma nel 1923 dai principi Giovanni e Carlo Torlonia, Banca del Fucino è la più antica banca privata romana, indipendente e presieduta oggi dalla quarta generazione dei suoi fondatori. Prende il nome dalla gigantesca opera di bonifica e riassetto della piana del Fucino, in Abruzzo. Dispone di una rete di 32 filiali con circa 50 mila clienti; la raccolta diretta da clientela a fine 2015 ammontava a 1,3 miliardi, mentre quella indiretta, cresciuta del 45% nel 2015, ha raggiunto un importo analogo, 1,3 miliardi, per quasi metà rappresentato da risparmio gestito. Di recente è stata creata una divisione private banking, il cui accesso è riservato alla clientela che dispone di un patrimonio superiore al milione di euro, immobili esclusi. A fine 2015 questa divisione contava su 20 private banker, tutti assunti come dipendenti della banca e con un portafoglio medio di circa 80 milioni, che operano in tre sedi dedicate, due a Roma e una, inaugurata sul finire dello scorso anno, a Milano. I servizi dedicati alla clientela private comprendono il servizio di Portfolio Advisory, consulenza legale, fiscale e successoria, consulenza immobiliare, servizi fiduciari, prodotti assicurativi, consulenza sulla governance familiare e l'art advisory. (m.man.)

    Download
  • 27/06/2016 - Affari Finanza

    Per Banca del Fucino un Portfolio Advisory in stile anglosassone

    Punta sulla consulenza indipendente a clienti privati e istituzionali Banca del Fucino, la banca privata romana fondata dai principi Torlonia. E l'istituto lo fa rafforzando il proprio team di Portfolio Advisory, all'interno della divisione Private banking, ponendo alla sua guida Carletto Biolcati, per oltre 25 anni nel gruppo Ubi Banca e tra i primi a sviluppare la consulenza a pagamento.

    Download
  • 25/06/2016 - PRIVATE

    Arte e mattone per i private

    In tempi di tassi negativi e scarsi rendimenti, la clientela private è sempre più attratta dal mattone e dalle opere d'arte. PRIVATE ne ha discusso con Salvatore Pignataro (nella foto), vice direttore generale e responsabile divisione private di Banca del Fucino.

    Download
  • 22/06/2016 - FIRST online

    Intervista a Giuseppe Di Paola DG di Banca del Fucino

    La più antica banca romana privata di proprietà dei Torlonia avvia un nuovo corso e si concentra sul private banking per la clientela affluente, che già oggi rappresenta il 50% dei ricavi con l'obiettivo di arrivare al 70% in 3-4 anni - Roma e Milano le punte di diamante - "Siamo una boutique finanziaria senza conflitti d'interessi, ma continueremo anche a fare retail e impieghi"

    Download