Chi siamo

Una storia di futuro

Da più di duecento anni creiamo valore e grandi progetti di futuro.

Fondata da Giovanni e Carlo Torlonia nel secondo decennio del secolo scorso, Banca del Fucino prende il nome dalla gigantesca opera di bonifica e riassetto della piana del Fucino in Abruzzo. La più importante costruzione idraulica dell'Italia Unita, realizzata tra la metà dell'ottocento e l'inizio del novecento dal primo principe Alessandro Torlonia.

Un esempio importante della vocazione alla creazione di valore che percorre la storia dei Torlonia già a partire dalla fine del '700, quando Marino Torlonia dà avvio alle attività bancarie della famiglia. Un impegno proseguito dal figlio Giovanni Raimondo, vero artefice delle fortune della famiglia, che fonda il Banco Torlonia.

Una tradizione che continua a quasi un secolo dalla nascita di Banca del Fucino - oggi presieduta dalla quarta generazione dei fondatori - mantenendo intatti i valori che da sempre la ispirano: indipendenza, prestigio, autorevolezza, riservatezza.

Per questo Banca del Fucino si è confermata, nel corso del tempo, come una delle più importanti realtà bancarie romane - unica Banca rimasta privata - riferimento tradizionale e di fiducia per la gestione e la valorizzazione dei grandi patrimoni, attraverso relazioni personali ed esclusive con i suoi clienti.